Con Power BI e Dynamics 365 si forma un’accoppiata di piattaforme ad alto potenziale. I due strumenti insieme uniscono capacità e verticalità analitica e ottimizzazione della raccolta di dati, per costruire un CRM veramente funzionale. L’integrazione fra le due piattaforme migliora il processo di business, la velocità di decisione e la precisione dei risultati. Perché entrambe le piattaforme lavorano sui dati compensandosi a vicenda attraverso i loro punti di forza.

Insieme i due software sono un po’ il “magazziniere” e il “vetrinista” del database. Power BI è molto più specializzato e versatile di Dynamics 365 nell’esposizione del dato e nella costruzione delle analisi:

  • consente di creare qualsiasi rappresentazione grafica
  • permette di creare verticali esplorabili direttamente attraverso i click sui grafici
  • consente di creare esperienze visive diverse a seconda dei dispositivi e dei permessi utente

SALES & MARKETING TECHNOLOGY ASSESSMENT

Dal canto suo invece Dynamics 365 è un grandissimo collettore, in grado di collegare i dati tra loro in molti modi e molto approfonditamente. Se Power BI ha materiale da mostrare è perché questo è raccolto con il CRM.

Power BI è bello

Risultati immagini per power BI

Se le metriche sono qualcosa di importante in impresa e occorre esporle in maniera chiara e accessibile a tutti è quello che serve. Se i report sono fondamentali, perché riguardano argomenti delicati e che devono essere esposti al meglio è il programma giusto. Fa da base per molti processi decisionali: potente, versatile, intelligente e capace di esporre i dati essenziali pur non lasciandosi sfuggire nulla.

Dynamics 365 espone già degli ottimi grafici, ma non è lontanamente in grado di raggiungere il dettaglio e la verticalità di Power BI. Una delle funzioni di Dynamics 365 è quella di accogliere altre pagine web, quindi i grafici possono essere sempre esposti in bella vista. Ci si può trovare in dashboard visioni complessive dell’andamento delle vendite, esplorabili al click su tanti verticali diversi. Le chiamate su quali dati esporre vengono fatte attraverso i filtri imposti dal CRM: quindi se si espone un grafico dentro a una scheda cliente si può fare in modo che vengano mostrati solo i dati relativi a quel cliente. Allo stesso modo, i permessi sono gestiti tramite gli utenti di Dynamics 365. Nessuno può esplorare i dati se non ha i permessi garantiti per farlo. Se una persona si occupa di una singola linea di prodotto non gli sarà possibile vedere alcunché delle altre, ma avrà visione totale della sua.

E inoltre le due famiglie di prodotti sono parte della stessa galassia Microsoft, che aiuta a parlare tra loro tutti i programmi in modo fluido. Come dire: se hai già Power BI e Dynamics 365, dovresti già averli integrati fra loro!