Integrare Google Maps con Dynamics 365 ha i diversi vantaggi.  Qualsiasi CRM (o meglio ancora CDP) si nutre di dati come le auto si nutrono di benzina. Quale strumento è meglio di Google, o delle sue declinazioni, per raccogliere dati? Gmaps in particolare consente di normalizzare gli indirizzi dei nostri contatti attraverso un database estremamente affidabile ed esteso.

integrare Google Maps con Dynamics 365

Come integrare Google Maps con Dynamics 365

Il punto di partenza è la chiamata a una qualunque entità, a patto che ovviamente abbia un indirizzo, altrimenti non esistono riferimenti per Google Maps. Il caso d’uso più comune è al caricamento della pagina degli Account o dei Contatti.

Al momento del caricamento della pagina, occorre far caricare nella pagina di Dynamics 365 una reference ad uno script delle API di Google che permette di verificare la key delle API di Google e di caricare a sua volta le librerie dentro alla pagina. L’unico dato da avere in mente il codice API delle vostre API Google Maps.

Dopodiché basta effettuare poche correzioni che dipendono dal perché volete integrare Google Maps con Dynamics 365. Generalmente gli aspetti da correggere sono la generazione di un pannello che espone le scelte possibili e l’aggiornamento dello stesso quando si batte un carattere nuovo.

SALES & MARKETING TECHNOLOGY ASSESSMENT

L’integrazione Gmaps Dynamics 365 è utile

Come integrazione che interviene sui database ha una funzione di estrema utilità.

  • Il vantaggio principale è la normalizzazione degli indirizzi. Cioè che si è certi al momento dell’inserimento del dato che non ci sono errori di sorta. Al momento l’unico altro database oltre a quello di Google che consente di fare questo in Italia è quello di Poste Italiane. Quello di Google è più esteso e facile da usare.
  • Si dà all’indirizzo una forma standard e completa. Molte volte sarebbe difficile dedurre i dati completi, soprattutto il CAP. Però è utile averli. Inoltre l’indirizzo è costituito di molte parti differenti: integrare Google Maps con Dynamics 365 consente di averle tutte a disposizione.
  • Si accelera il data entry. Dato un numero sufficiente di battute, l’indirizzo si completa da solo. Il che sembra una cosa da poco ma non lo è affatto. Così come un’errore di poco conto negli indirizzi può far perdere di utilità un dato, anche il tempo perso nell’inserimento dei dati è un costo considerevole. Siccome i campi potrebbero avere nomi diversi nel Dynamics 365 dell’utente, occorre prestare attenzione e creare una funzionicina. Quando l’utente sceglie l’indirizzo tra i risultati, la funzione interviene. Prende i singoli elementi che compongono l’indirizzo (via, città, CAP eccetera) e li posiziona nei campi corretti, in modo da rispettare l’ordine del database di Dynamics 365.
  • Peraltro i costi sono molto limitati, generalmente gratuiti. Perché (salvo ulteriori modifiche alle policy di pagamento di Google) c’è un discreto numero di chiamate giornaliero, dopodiché i pagamenti sono a consumo di chiamate API. Ad ora il limite giornaliero è di 25.000 chiamate e le chiamate ulteriori vanno ad abbonamento.

NB. Ogni battitura di carattere è una chiamata, il che significa comunque che se servono 25 caratteri per individuare un indirizzo da inserire nel proprio Dynamics 365, prima di dover pagare bisogna inserire 1000 indirizzi. Ulteriori info su prezzi e tariffe di Google li trovate a questo link.

La maggior parte delle informazioni su come integrare Google Maps e Dynamics 365 le trovate direttamente sul sito di Google dedicato ai tecnici, quindi ve le risparmiamo. Possiamo però aiutarvi su problemi frequenti, come l’allineamento o le dimensioni delle schermate che presentano gli indirizzi. Basta contattarci! Buon lavoro!

guida ai prezzi dynamics 365