La Business Intelligence (BI) è un insieme di processi, strumenti, tecnologie e applicazioni utili a raccogliere, integrare, analizzare e presentare i dati grezzi di un’organizzazione e trasformarli in informazioni significative che promuovono azioni redditizie.

Business Intelligence

Ora che sai cosa significa business intelligence, perché dovrebbe interessarti? Nel business moderno, gli strumenti di reporting da soli non bastano, serve qualcosa di più. Il mondo sta producendo più dati che mai: basti pensare che nel 2017 sono stati creati più dati rispetto ai precedenti 5.000 anni di umanità. Per un’azienda, questa è una grande opportunità. La raccolta e l’accesso facilitato ai dati non solo migliora i risultati dell’azienda, ma offre un’esperienza migliore per i clienti e in definitiva consente di creare un prodotto migliore.

Tutte le informazioni del mondo

Tutte le informazioni di business che l’azienda raccoglie possono essere sorgenti per la business intelligence. I profitti e il fatturato, il ROI, i numeri dei dipendenti, quali prodotti vendi e in quali quantità, il numero di ticket di supporto,… Queste statistiche ti dicono solo una parte della storia.

È solo quando cominci a metterli in ordine in report e grafici accurati che inizierai a vedere l’immagine più grande.

Si otterranno rappresentazioni grafiche dei dati nel tempo in modo da poter individuare schemi, tendenze e valori anomali. Con le informazioni su ciò che sta funzionando bene e ciò che può essere migliorato, potrai iniziare a prendere i giusti provvedimenti per migliorare il tuo business. Potrai:

  • Capire quali campagne di marketing offrono il ROI maggiore e i clienti target più accurati;
  • Migliorare l’efficienza delle operazioni e della logistica;
  • Aumentare la diversità nella tua forza lavoro, prevedere le vendite e regolare di conseguenza gli obiettivi.

SALES & MARKETING TECHNOLOGY ASSESSMENT

Perché è importante la BI?

Abbracciare la filosofia della Business Intelligence porta a numerosi vantaggi competitivi. Permette infatti di:

  • Accelerare e migliorare il processo decisionale, attraverso l’utilizzo di dati qualitativi;
  • Ottimizzare i processi aziendali interni;
  • Aumentare l’efficienza operativa;
  • Guidare nuove entrate;
  • Ottenere vantaggi competitivi rispetto a chi non adotta la BI;
  • Identificare le tendenze del mercato;
  • Individuare eventuali problemi aziendali che devono essere affrontati;

Business Intelligence

I vantaggi della BI toccano tutti i dipartimenti aziendali:

  • Risorse umane: attraverso la BI le risorse umane hanno la capacità di monitorare la produttività dei dipendenti, la retribuzione e il libro paga, nonché analizzare la soddisfazione dei dipendenti.
  • Finanza: gli strumenti di BI possono aiutare non solo a tenere traccia dei budget, ma a fornire informazioni visive sui dati finanziari, sulle potenziali aree problematiche e sulla salute generale dell’azienda.
  • Vendite: la BI può aiutare a migliorare drasticamente le prestazioni di vendita attraverso la visualizzazione del ciclo di vendita, la visualizzazione dei tassi di conversione e di abbandono, il tracciamento della pipeline di vendita, le entrate totali e molto altro.
  • Marketing: La BI fornisce un quadro dettagliato e unificato di tutte le campagne di marketing, in modo da poter tenere traccia di coinvolgimento e rendimento delle campagne, nonché tendenze, costo per lead, traffico dal sito Web e tante altre analitiche.

Da dove parto per la mia Business Intelligence?

Per partire basta poco (virtualmente un Excel), ma ricordo che per fare un lavoro serio servono programmi seri. C’è un’altra applicazione Microsoft molto potente e gratuita che può aiutarti con questo: Power BI. Ha tanti pregi, soprattutto il fatto di essere integrabile con il CRM e portare fuori i dati dai database con una facilità gigante. La versione desktop di Power BI può essere scaricata dallo store e, ribadisco, è gratuita.

La BI consente di scoprire i tuoi punti deboli e rafforzarli. Attraverso gli strumenti giusti potrai ottenere il massimo vantaggio dai dati che raccogli, riuscendo ad individuare tendenze future ed agire di conseguenza.

Là fuori c’è un oceano di informazioni in attesa di essere catturate. Hai solo bisogno della rete giusta.